Poli e Baldazzi sul podio La Bernardi primattrice – La Nuova Ferrara 23 marzo 2018

Scherma. I giovani dell’Accademia ferrarese protagonisti nel Trofeo Kinder  Nei Giovanissimi 2º posto per Alessandro. Pietro è 3º nella categoria Maschietti

FERRARA. Si è svolta a Caserta la 2ª prova nazionale del trofeo “Kinder Sport+” di spada, riservata agli Under 14 e valida per la qualificazione alla fase finale che si svolgerà a metà maggio a Riccione. Nella categoria Giovanissimi (nati nel 2006) superbo 2º posto del ferrarese Alessandro Poli su quasi 150 atleti; nel girone iniziale, il portacolori dell’Accademia Bernardi ha vinto nettamente cinque assalti perdendone solo uno, risultato che ha permesso al “rosso” mancino di Santa Maria di accedere con la ventiseiesima posizione al tabellone ad eliminazione diretta saltando così la prima “diretta” per entrare nei 128.

Poli ha battuto per entrare nei 64esimi Antonio Dedi del Cus Pavia; poi ha sconfitto il carrarese Tommaso Cobal. Successivamente ha vinto nettamente 16 contro Filippo Revolfato del Castelfranco Veneto; nell’assalto valido per i primi 8 ha vinto su Tommaso Pensato di Ancona; nei quarti si è trovato di fronte Federico Florini della Panaro Modena e dopo un bell’assalto tecnico la vittoria è andata al portacolori biancoblù. In semifinale bella vittoria dell’estense su Gabriele Bernardini del C.S. Foligno. La finale, purtroppo, è andata a favore di Leonardo Cortini del C.S. Forlivese, ma Alessandro è riuscito a tenere testa perdendo di una sola stoccata per la fine del tempo.

Nella categoria Maschietti (nati nel 2007) ottimo il 3º posto di Pietro Baldazzi, al primo anno nelle competizioni ufficiali, su 130 partecipanti. Cammino identico al compagno più grande per il piccolo mancino ferrarese, con una sola sconfitta subita nel girone iniziale; per i 64esimi, Baldazzi ha sconfitto il catanese Gabriele Zanghì; successivamente ha battuto il salernitano Alessandro Varriale per entrare nei 32; netta vittoria per 10 a 1 contro il leccese Alessandro Ingrosso per entrare nei 16. Il cammino è proseguito piegando il bergamasco Mattia Fassi con un finale al cardiopalma che ha visto il ferrarese rimontare due stoccate e vincere di una sola; ai quarti vittoria netta sul salernitano Mauro Senatore. Il cammino di Pietro si è interrotto in semifinale contro l’atleta del Club Scherma Casale, Ettore Leporati, per 10 a 5.

Nella spada Giovanissime, Martina Caridi ha “tirato” un girone perfetto, subendo solo nove stoccate dalle avversarie e guadagnando così la seconda posizione del tabellone di eliminazione diretta. La seconda parte di gara è stata però condizionata dalla troppa tensione, che ha giocato un brutto scherzo alla forte spadista ferrarese costretta a terminare il suo cammino per entrare nelle prime 16. Nella spada Ragazzi, Federico Giatti è stato autore di una gara nervosa tirata al di sotto delle sue potenzialità, perdendo di una sola stoccata alla prima eliminazione. In generale, giustificata la soddisfazione per il tecnico della società ferrarese Alvise Porta.