I giovani della Bernardi crescono – La Nuova Ferrara 28 maggio 2017

I giovani della Bernardi crescono

Scherma. Buoni segnali in Coppa Italia e in serie A2 da ragazzi e ragazze dell鈥橝ccademia

FERRARA. Weekend intenso in quel di Caorle, sede della Coppa Italia e delle prove a squadre della serie A2 di scherma, per l鈥橝ccademia Bernardi.
Nella prova di spada femminile individuale le tre atlete perdono tutte per entrare nelle 64. Marta Galbiati ed Emilia Rossatti, dopo cinque vittorie e una sconfitta nel girone iniziale, perdono da Francesca Gandolfo (Areonautica Militare), la prima, mentre la seconda vince su Rita Maggio (Club Scherma Pordenone) e perde da Francesca Spazzoli (C.S. Forlivese) alla successiva diretta. Angela Bertaglia, dopo tre vittorie e tre sconfitte, vince alla priorit脿 contro Claudia Cesarini (Fiamme Azzurre) alla prima diretta, ma perde alla successiva contro Claudia Cavallaro (San Nicola Caserta).
I tre fiorettisti Marco Schiavina, Riccardo Schiavina e Benedetto Squeo, impegnati nella difficile serie A2, non riescono nell鈥檌mpresa e perdono con il C.S. Montebelluna l鈥檃ssalto valido per la salvezza.
Nella gara di spada maschile individuale uno splendido Marco Malaguti perde per entrare nei 16 e quindi manca di un soffio l鈥檃ccesso alla finale assoluti. Dopo un girone perfetto, che lo ha visto piazzare in 18陋 posizione nella classifica provvisoria, Marco ha vinto nettamente tutti gli assalti, battendo Paolo Fontana (Penthatlon Moderno Modena), Alberto Zicari (Circolo Schermistico Apuano) e Stefano Barbero (Marchesa Torino), ma perde da Luca Diliberto (Marchesa Torino), dimostrando comunque continui progressi grazie al lavoro fatto in palestra. Marco Schiavina, dopo un girone tirato maluccio, in eliminazione diretta dimostra tutta la carica agonistica battendo prima Enrico Buizza (Pro Patria Busto Arsizio), poi due pezzi da novanta come Marco Balzano (San Nicola Caserta) e Alessio Preziosi (C.S.Imola), atleti delle Nazionali U17 e U20, ma poi perde per i 32 da Gennaro Vitelli (Club Schermistico Partenepeo). Roberto Di Matteo perde per i 64 contro l鈥檃zzurro pisano Cosimo Martini: nonostante lo scarso allenamento, uno dei due maestri dell鈥橝ccademia, dimostra sempre di essere un ostico cliente per tutti. Samuele Croce esce alla seconda diretta contro Massimiliano Gambella (C.D.S. Liguria). Alvise Porta, invece, non riesce a superare di un soffio, primo degli eliminati, la fase a gironi.
Nella gara di serie A2 a squadre i quattro portacolori biancobl霉 Francesco Battaglini, Samuele Croce, Marco Schiavina e Marco Malaguti confermano anche per il prossimo anno la presenza della societ脿 ferrarese nella medesima serie. Nel girone, dopo aver sconfitto la Marchesa Torino, gli spadisti estensi hanno perso dal Giardino Milano e dall鈥橧sef Torino. Nell鈥檈liminazione diretta, che serviva a stabilire il tabellone di playoff e playout, i nostri alfieri subiscono una sconfitta di misura dal Club Scherma Taranto. Nell鈥檃ssalto salvezza contro Scherma Bresso, nonostante la stanchezza, i tiratori ferraresi compiono l鈥檌mpresa, mettendo anima e corpo per portare a casa il risultato. Soddisfazione da parte dei tecnici.
Nella gara di fioretto femminile individuale Angela Bertaglia, dopo tre vittorie e tre sconfitte nel girone, vince la prima eliminazione diretta per le 64, ma deve arrendersi per le 32 alla numero uno del tabellone Anna Chiara Losso (Circolo Scherma Mestre), terza classificata finale.